P.A.I. Piano annuale dell'inclusione

“… E ne faceva parte a tutti, secondo il bisogno di ciascuno.”   (Atti 2,45), si può tradurre secondo l’esempio di Don Milani: “ Mai parti uguali a diseguali”.

La circolare ministeriale sui Bisogni Educativi Speciali del 6 marzo del 2013, in continuità con la normativa sui Disturbi Specifici di Apprendimento del 2011, ridefinisce e completa il tradizionale approccio all’integrazione scolastica, basato sulla certificazione della disabilità, estendendo il campo di intervento e di responsabilità di tutta la comunità educante all’intera area dei Bisogni Educativi Speciali (BES), comprendente: “svantaggio sociale e culturale, disturbi specifici di apprendimento e/o disturbi evolutivi specifici, difficoltà derivanti dalla non conoscenza della cultura e della lingua italiana perché appartenenti a culture diverse” (Circolare ministeriale 8 del 6 marzo 2013).

A tal proporito la scuola ha predisposto il P.A.I. (Piano Annuale dell'inclusione).

Scarica P.A.I.

 

 

CSS Valido!

Valid XHTML 1.0 Strict