Progetto Lettura

Il nostro Progetto Lettura ha come finalità principale quella di motivare alla lettura come attività libera e capace di porre il soggetto in relazione con sé e con gli altri, promuovendone le capacità cognitive, le risorse affettive, il gusto personale e la sensibilità estetica. In particolare si pone i seguenti obiettivi:

  • Stimolare la curiosità e l’interesse dei bambini al piacere della lettura e all’uso del libro
  •  Imparare a dedicare quotidianamente tempi stabiliti alla lettura
  • Conoscere diverse modalità di lettura (silenziosa, a più voci, per piacere, per studio,…)
  • Arricchire il patrimonio di conoscenze e di lessico per una più articolata comunicazione personale
  • Potenziare le capacità di analisi delle letture
  • Utilizzare le informazioni del testo per arricchire il proprio mondo di esperienze e conoscenze ampliare il lessico
  • Stimolare il desiderio di scrivere per raccontare e raccontarsi
  • Giocare con le parole e le storie
  • Illustrare, impaginare, costruire il libro scritto da soli o insieme ai compagni
  • Coltivare la curiosità, la creatività e la disponibilità al nuovo, al diverso e al non conosciuto
  • Educare il pensiero critico e la capacità di effettuare collegamenti tra ambienti culturali diversi

Finalità  Scuola dell’Infanzia

  • Promuovere abilità immaginative
  • Stimolare abilità cognitive
  • Leggere immagini
  • Familiarizzare con la parola scritta 

Finalità   Scuola Primaria

  • Creare di un clima pedagogico per un incontro efficace con la lettura
  • Motivare alla lettura come libera e capace di porre il soggetto in relazione con sé e con gli altri
  • Promuovere le capacità cognitive, le risorse affettive
  • Promuovere il gusto personale e la sensibilità estetica
  • Favorire il coinvolgimento fra ciò che si legge ed il loro vissuto personale

Finalità   Scuola Secondaria di 1° Grado

  • Mantenimento del clima pedagogico
  • Consolidamento del gusto per la lettura
  • Potenziamento delle tecniche di comprensione
  • Riconoscimento della lettura come mezzo di informazione/formazione e crescita personale.


Questo si traduce in percorsi didattici adeguati alle diverse fasce d'età che prevedono attività quali:

  • Lezione frontale
  •  Lavori cooperativi
  • Lettura di testi di tipologie differenti in forma  individuale, animata, a più voci
  • Lettura ad alta voce e silenziosa, per piacere e per studio o ricerca
  • Conversazioni esplicative e/o rievocative e discussioni sui testi letti
  •  Drammatizzazione delle letture effettuate, recitazione guidata di semplici “copioni”
  • Attività ludico-didattiche di “costruzione e de-costruzione” di testi attraverso attività manipolative - espressive, il canto, la musica, la danza
  • Manipolazione e rielaborazione di storie
  • Invenzione di storie
  • Analisi, classificazione e produzione di testi di vario tipo attraverso schemi, sintesi, tabelle, utilizzo di supporti informatici
  • Proiezione di film sceneggiati da libri di narrativa per ragazzi
  • Uso di mezzi e strumenti informatici
  • Gare e gruppi di lettura
  • Incontri con persone legate all’ambiente “lettura” ( scrittori, autori, illustratori,librai…)
  • Visita/conoscenza dei “luoghi” dove vivono i libri – di ambienti strutturati (libreria, biblioteca, mostra-mercato del libro)

Verifica e valutazione

Il mutato atteggiamento nei confronti della lettura può essere apprezzato mediante la rilevazione di comportamenti osservabili quali:

  •  l’incremento del tempo dedicato a letture personali
  • l’aumento di acquisti/prestiti di materiale librario
  •  la formazione di gusti personali in riferimento a generi, autori ecc.
  • osservazioni sistematiche dei comportamenti di lettura (come, dove, quando leggono gli alunni)
  • misurazione costante dell’interesse (perché e quanto leggono)

 

CSS Valido!

Valid XHTML 1.0 Strict